Cenni storici - vinellagroup.it

Vai ai contenuti

Menu principale:

Cenni storici



FINSITA HOLDING s.p.a.

CENNI STORICI SULLE ATTIVITA’ DEL GRUPPO VINELLA



1962 - I fratelli  Luciano, Armando, Sebastiano, Mario e Giuseppe  Vinella, costruiscono uno stabilimento  per la produzione di vetro cavo automatico, in Putignano (BA).
Lo stabilimento insisteva su di una superficie di c.a. 16000 mq,  di cui 4000 coperti,  ed era dotato di un forno fusorio con la capacità  produttiva di 16 tons. giornaliere  e  di 3 macchine formatrici.  La produzione era principalmente costituita da bottiglie standard e  personalizzate per bibite, acque gassate, liquori, succhi di frutta, passata di pomodoro, vino e  per uso farmaceutico.




Questa prima esperienza,  molto positiva sotto il profilo commerciale per la veloce introduzione dell’azienda nel mercato di riferimento, risultò molto difficoltosa dal punto di vista tecnologico e produttivo;  

1964 - Per sopperire alle  riscontrate le difficoltà tecniche, i F.lli Vinella  raggiungono  un accordo di  assistenza tecnica con la I.V.I.SC. Industria Vetraria San Cristoforo, sita in Trezzano sul Naviglio (MI), stabilimento attualmente di proprietà del gruppo Bormioli Rocco.

L’accordo prevedeva  l’aggiornamento  ed adeguamento  degli impianti produttivi e  corsi  di formazione professionale per il personale;



1965 - Grazie all’accordo di assistenza tecnica con IVISC,  viene  raddoppiata la produzione   con buoni risultati economici e commerciali;

1968 - In relazione alle aumentate esigenze di mercato  dovute anche alla eliminazione del vetro a rendere, si rende necessario un ampliamento radicale dell’attività produttiva.
A tale fine, viene deciso di  costruire  su un’area di circa 70.000 mq un nuovo e più moderno stabilimento, nella vicina  Castellana Grotte (BA), dotato  di 3 forni della capacità  complessiva di circa 300 tonn. giornaliere e di  15 macchine formatrici.  Lo stabilimento entra in produzione nel 1970.

1974 - Il gruppo Avir spa,anch’esso operante nel settore del vetro cavo con numerosi stabilimenti in Italia,  costruisce a Bari, uno stabilimento per la produzione di contenitori in vetro   destinati prevalentemente al settore Birra, molto forte in Puglia.  In quel periodo,  iniziano  anche i rapporti con i Fratelli Vinella,  finalizzati ad alleanze strategiche e commerciali tese al  miglioramento  del rispettivo posizionamento sul mercato e dei risultati economici aziendali.
Dopo un periodo di rodaggio, nel 1976, l’Avir spa acquisisce la partecipazione del 50% nelle Vetrerie meridionali spa.

1998 – Il  Gruppo AVIR spa, viene ceduto dai proprietari (Famiglie Maderna-Ricciardi), alla multinazionale statunitense Owens Illinois, che conseguentemente subentra come socio nelle Vetrerie Meridionali spa.



1987 - Parallelamente all’attività nel settore vetrario i F.lli Vinella, fin dal 1968,  avevano sviluppato anche una attività nel settore del trasporto persone con autobus e  trasporto merci.
Per tale motivo, nel 1987  acquisiscono dal Gruppo FIAT, con una operazione di leveraged buy – out  e  costituendo  a tal fine una apposita società finanziaria denominata  Sogin srl , il 100% della società  SITA spa con sede in Firenze, storica società fondata dalla famiglia Agnelli nel 1912, ed operativa nel settore del trasporto pubblico di persone con autobus.
Subito dopo  l’acquisizione, il gruppo Vinella iniziò un radicale processo di  riorganizzazione, modernizzazione  e  sviluppo della società  portandola ad essere presente operativamente in 7 regioni italiane diventando uno dei maggiori e più qualificati operatori nel trasporto pubblico e turistico in Europa.
Ad oggi, la Sita spa (ante scissione) è  presente, con  proprie strutture operative in:
- Veneto nelle province di Padova e Rovigo;
- Toscana nelle province di Firenze e Arezzo
- Umbria nella provincia di Perugina (Val Tiberina);
- Campania nelle province di Napoli, Salerno ed Avellino;
- Basilicata nelle province di Potenza e Matera;
- Puglia nelle province di Bari, Foggia, Lecce e Taranto;
La società  è inoltre concessionaria di  linee nazionali  con collegamenti dalla Puglia e Basilicata per  Roma, Milano, Torino, Padova, Udine  e linee internazionali dall’Italia per la  Romania, Bulgaria, Germania, Lussemburgo, Marocco.

1993 -  In seguito all’apertura del mercato nazionale del trasporto persone alla concorrenza in ambito comunitario,  i F.lli Vinella  decidono di ricercare per SITA spa, alleanze strategiche con altri competitor del settore, cosi come già fatto nel settore vetrario con il Gruppo AVIR/ Owens Illinois.
Dopo l’ importante acquisizione del Gruppo Marozzi, operatore molto qualificato nel trasporto sulle lunghe distanze dalla Puglia per Roma, Milano etc, viene conclusa una alleanza societaria  con il Gruppo Ferrovie dello Stato spa, che acquista dai F.lli Vinella il 55% delle quote della SOGIN  srl, società controllante il 100%  di Sita spa.



2007/8 – Il Gruppo Vinella avvia trattative con  il Gruppo Inglese ARRIVA quotato alla Borsa di Londra, per valutare la possibilità della vendita del 45 % delle azioni di Sogin srl finalizzato al reperimento dei fondi necessari all’acquisizione del 85% del Gruppo Bormioli Rocco e Figlio spa.
Il Gruppo Vinella, nei tempi previsti,  riesce  a definire con il Gruppo Arriva tutte le condizioni contrattuali ed economiche della cessione (prezzo 60,0 mil + sopravvenienze attive presunte per altri 35 mil)  ma l’accordo viene ostacolato  e fatto saltare  dall’altro socio Sogin srl, le Ferrovie dello Stato.

2010- Per le vicende sopra indicate, si è sviluppato  un pesante contenzioso in vari tribunali italiani  tra il Gruppo Vinella e le Ferrovie dello Stato, contenzioso che, in via transattiva, si è conclusa il 14 dicembre 2010,  con la fusione/scissione di Sogin /Sita .





Putignano ,10 dicembre 2010


Torna ai contenuti | Torna al menu